François Pienaar

Protagonista reale del film “Invictus” Capitano degli Springboks e Vincitore del mondiale di Rugby del 1995

L'uomo che aiutò Mandela a sconfiggere il razzismo

Inglés

François Pienaar, con 29 coppe internazionali a suo nome, ha raggiunto il picco più alto del rugby. Durante la coppa del mondo nel 1995 gli Springbioks furono visti come rappresentanti di tutto il Sud Africa, il paese si trovava in una fase di transizione e tenendo in conto l’alto livello di appoggio di Nelson Mandela alla squadra, Pienaar da parte sua riconobbe che la partecipazione trascendeva l’ambito dello sport quando la squadra includeva solo un giocatore di colore, Chester Williams

Durante il torneo, los Springboks sconfisse l’Australia, la Romania, il Canada, la Samoa e la Francia. In seguito giocò la finale con i suoi classici rivali della Nuova Zelanda nella finale di Coppa del mondo di Rugby del 1995 allo stadio Ellis Park. Nonostante la tensione della partita, i tre punti del drop di Joel Stransky garantirono la vittoria agli Springsboks.

Dopo la notevole cerimonia di presentazione, Nelson Mandela vestito con una maglietta degli Springboks sulla quale aveva il numero di Pienaar, gli consegnò il trofeo della Webb Ellis.

Durante il suo discorso di accoglienza, Pienaar lasciò in chiaro che la squadra aveva vinto il trofeo, non solo per i 60.000 fans ad Ellis Park, ma anche per tutti i 43.000.000 di sudafricani. Nel 2000, Pienaar si ritirò come giocatore.

François Pienaar è fonte d’ispirazione nel mondo dello sport e delle imprese, crede che il segreto del successo risieda nella gente; nella cattura, lo sviluppo e la connessione dei suoi talenti per contribuire al successo della squadra. Francois mostra all’individuo come lavorando in squadra si possa competere e vincere nell’ambito dell’impresa.

François Pienaar è un oratore eloquente e chiaro che spesso viene citato su ampia gamma di questioni, dal rugby, all’impresa  e dal giornalismo alla politica. Nel 2009 esordì la pellicola basata su questa vicenda, Invictus, diretta da Clint Eastwood, nella quale Pienaar è interpretato dall’attore Matt Damon.